SARM i nuovi steroidi Effetti ed effetti collaterali. Dr. Andrea Militello Urologo Andrologo

SARM i nuovi steroidi Effetti ed effetti collaterali. Dr. Andrea Militello Urologo Andrologo

Watanabe et al. ha studiato un  SARM, BA321, che mostra un legame con entrambi i recettori AR ed estrogeni (ER) senza effetti androgeni e può ripristinare completamente la perdita ossea nei topi orchidectomizzati. Ciò solleva la possibilità che una serie di SARM diversi possa dimostrarsi particolarmente efficace come coadiuvante nel trattamento dell’osteoporosi o di altre condizioni che portano a densità ossea e mineralizzazione non ottimali. In effetti, l’AR è una proteina modulare con domini discreti responsabili di diverse funzioni.

I ratti sono stati divisi in quattro gruppi e sono stati dati sia veicolo, desametasone da solo (Dex) per indurre l’atrofia muscolare, sia desametasone più testosterone o S-23. Sia il testosterone che il trattamento con S-23 nel modello Dex hanno bloccato la defosforilazione e quindi l’inattivazione delle proteine ​​nella cascata della chinasi PI3 / Akt. Queste vie di segnalazione sono coinvolte nella crescita cellulare e nella sintesi proteica e upregolano la produzione di target a valle tra cui mTOR e glicogeno sintasi chinasi.

Anabolici Naturali – Per favorire la crescita muscolare

Al momento del legame, l’AR si dissocia dalle proteine ​​dello shock termico citosolico e migra verso il nucleo dove si associa a varie proteine ​​di co-regolazione. Il complesso interagisce quindi con specifiche sequenze di DNA e funge da regolatore trascrizionale dei geni sensibili agli androgeni. Il processo intricato e specifico dei tessuti determina la risposta trascrizionale e quindi cellulare.

Ci riserviamo la possibilità di cancellare commenti che a nostro insindacabile giudizio riteniamo inopportuni. Laureata triennale in Scienze Motorie e attualmente studentessa magistrale in Scienze della Nutrizione Umana. Da sempre interessata all’alimentazione e al fitness ha scelto di coniugare le sue due passioni e formarsi per far comprendere, soprattutto alle donne, quanto sia importante alimentarsi in modo adeguato e adottare uno stile di vita sano.

Diagnosi dell’uso di steroidi anabolizzanti

Sulla base dei risultati dei controlli antidoping effettuati e raccolti in un report pubblicato con cadenza semestrale sul sito del Ministero della Salute, è possibile osservare come proprio tra gli atleti non professionisti l’utilizzo illecito di anabolizzanti sia alquanto diffuso. L’utilizzo di anabolizzanti a scopo di doping può comportare la comparsa di seri effetti indesiderati (effetti collaterali) e di rischi per la salute nonché indurre forme di dipendenza (leggi la Bufala). LGD-4044, un romanzo SARM, è stato testato in uno studio controllato con placebo su 76 uomini sani randomizzati al trattamento con placebo, 0,1 mg, 0,3 mg o 1,0 mg di LGD-4033 al giorno per 21 giorni. Lo studio ha valutato la sicurezza, la tollerabilità, la farmacocinetica e gli effetti di LGD-4033 su massa magra, forza muscolare, potere di salire le scale e ormoni sessuali.

  • Pensate che molte volte  in alcuni soggetti, specialmente se dotati di leve lunghe, il passaggio  da un allenamento tradizionale ad un allenamento con carichi sub-massimali, provoca anche un aumento marcato della massa muscolare, in media 2-3kg.
  • L’Anadrol è uno steroide orale che aumenta la produzione di globuli rossi e migliora la capacità dell’organismo di utilizzare l’ossigeno.
  • Nel nostro organismo la sintesi di questo composto è affidata ad un gruppo di enzimi appartenenti alla famiglia delle ossido nitrico sintetasi (NOS), che utilizzano come substrato l’arginina, un aminoacido essenziale.

Ciò che è opportuno ribadire è che l’uso illecito di steroidi è presente in tutti gli ambienti sportivi e in tutte le classi (professionisti, dilettantisti o amatoriali). È importante ricordare che i corticosteroidi non curano la causa ma agiscono sulla sintomatologia alleviandone i disturbi. Non esistono controindicazioni assolute ma è raccomandabile il loro sportvitaweb uso solo quando i benefici della terapia superano i rischi. Gli steroidi chimicamente sono composti derivati dallo sterano o ciclopentanoperidrofenantrene, da cui deriva il colesterolo, che è uno sterano a cui è stato aggiunto un ossidrile (-OH) in posizione 3 del primo anello (C3) e una ramificazione carboniosa nell’ultimo carbonio dell’ultimo anello (C17).

Gli stack di steroidi sono combinazioni di diversi tipi di steroidi anabolizzanti che vengono utilizzati per massimizzare i risultati della costruzione muscolare. Gli stack di steroidi sono generalmente costituiti da due o più steroidi diversi, che lavorano sinergicamente per aumentare la massa muscolare e la forza. Gli steroidi anabolizzanti hanno molti effetti fisici, come favorire la crescita della massa muscolare e aumentare la forza e l’energia. Pertanto, si abusa spesso degli steroidi anabolizzanti per migliorare la competitività nello sport.

Biochimica dei SARM

Gli estrogeni sono responsabili di molti effetti collaterali associati all’uso di steroidi anabolizzanti, come la ginecomastia (sviluppo del seno negli uomini) e la ritenzione idrica. Il proviron è un derivato del testosterone, un ormone sessuale maschile prodotto naturalmente dal corpo umano. Questo steroide anabolizzante agisce aumentando la produzione di testosterone nel corpo, il che porta ad una maggiore crescita muscolare e aumento della forza.

Questi stack di steroidi sono combinazioni di sostanze che possono aiutare ad aumentare la massa muscolare, la forza e la resistenza durante gli allenamenti. Con il termine ciclo si intende un periodo di alcune settimane in cui si assumono i farmaci in questione. A questo ciclo, dopo un adeguato periodo in cui non vengono usati steroidi, può fare seguito un nuovo ciclo e così gli atleti procedono per diversi anni.

Steroidi anabolizzanti

Gli stack di steroidi possono essere efficaci per aumentare la massa muscolare, la forza e l’energia. Tuttavia, è importante ricordare che gli steroidi anabolizzanti possono avere effetti collaterali negativi sulla salute, quindi è importante utilizzarli solo sotto la supervisione di un medico o di un professionista del fitness qualificato. Gli anabolizzanti talvolta sono presi non per curare una malattia ma per aumentare la massa muscolare e migliorare le prestazioni atletiche e sportive (doping). Il loro uso in medicina è limitato e non devono essere confusi con i corticosteroidi, una diversa tipologia di farmaci steroidei comunemente prescritti in alcune malattie.

Il testosterone e gli ormoni steroidei sintetici hanno trovato molte applicazioni in ambito clinico. Si possono categorizzare ampiamente i loro effetti come anabolici (aumento della densità ossea, massa muscolare) o androgeni (ridotta fertilità, virilizzazione, acne). L’uso della terapia con testosterone nel carcinoma della prostata è un argomento controverso ed è stato discusso in un articolo di Jannini et al.